9 Aprile 2021
Un ricordo: il Circuito RossoBlu (CRB)

Un ricordo: il Circuito RossoBlu (CRB)

Logo del Circuito Rossoblu (CRB)

Il Circuito RossoBlu è stato un progetto web di qualche anno fa (2005- 2013) al quale ho partecipato attraverso la realizzazione di sito web www.circuitorossoblu.net, offline da diverso tempo. Sono passati alcuni anni, quindi le date e le informazioni potrebbero non essere precise, ma mi fa piacere ricordare, con un pizzico di nostalgia, questa avventura genoana dettata esclusivamente da motivi di amicizia e dalla passione per il Genoa.

Il Circuito RossoBlu: l’idea

Circuito RossoBlu nacque nel 2005 dall’esperienza di ‘RedBlue Passion’: egli ricevette, grazie al fatto di essere tifoso del Genoa, un trattamento di favore da un commerciante genoano. Da questo episodio, nacque l’idea: creare una rete di convenzioni dedicate ai tifosi del Genoa: lo scopo era riunire commercianti, liberi professionisti e piccoli imprenditori in una rete di fidelizzazione a favore degli utenti – strettamente tifosi genoani – che potevano usufruire di sconti o agevolazioni liberamente concessi dalle attività aderenti e indicati nelle pagine a loro dedicate.

Il Circuito RossoBlu: il progetto senza fini di lucro

L’obiettivo del progetto Circuito RossoBlu era quello di unire ulteriormente una tifoseria già attiva e solidale tra i suoi membri e non aveva fini di lucro: l’adesione (attraverso l’iscrizione) e la navigazione all’interno del sito era libera e gratuita. Ai fini del riconoscimento dei clienti che possano godere dei vantaggi scaturiti dall’iniziativa era stata disposta una tessera da mostrare negli esercizi convenzionati al momento dell’acquisto o della richiesta di un servizio.

Il sito del Circuito RossoBlu (CRB): www.circuitorossoblu.net

Nella parte riservata agli utenti, questi potevano registrarsi e scoprire gli sconti e i vantaggi loro dedicati. L’area dedicata alle attività permetteva a queste di inserire una descizione delle attività e il vantaggio (concreto) per i diversi utenti. Una sezione destinata allo staff del CRB era dedicata alle verifiche e l’accettazione delle richieste di adesione da parte di utenti e attività.

I numeri del Circuito RossoBlu

Gli iscritti erano circa un migliaio in tutta Italia; le attività iscritte erano oltre un centinaio e non tutte inerenti realtà prettamente genovesi.

Il Circuito RossoBlu: allo stadio e con i Figgi do Zena

Il Circuito RossoBlu era presente allo stadio Marassi a seguire le partite del Genoa e tutti i membri erano abbonati. Normalmente non organizzava trasferte, ma si aggregava al club dei Figgi do Zena. Inoltre, alcuni membri si occupavano del soggiorno di camperisti per il ritiro di Neustift. Il CRB volle promuovere attività di beneficenza in collaborazione con i Figgi do Zena.

Inizialmente i membri pensarono di iscriversi all’Associazione Club Genoani ma, non considerandosi un vero e proprio club, rinunciarono.

Il Circuito RossoBlu: il progetto e le persone

Il primo passo, la realizzazione del sito Internet, vide impegnato il sottoscritto che, in breve tempo, divenne membro attivo del CRB guadagnandosi la nomina di Socio Fondatore ad honorem. Le persone coinvolte nel progetto erano fondamentalmente dieci: RedBlue Passion (Presidente onorario), Chri (il sottoscritto), Hamlet, Maya77, 102, Pieavo, JRSpensley, RedBlue Blood, Ica e Dudek sono i nickname; alcuni di loro sono noti anche al Muro dei Grifoni.

Le tracce sul web del sito

Sul web è possibile trovare informazioni sul progetto e sul sito: